Leggera ma non troppo: la lettura ideale sotto l'ombrellone è quella sulle strategie digitali di Webeing.net! - Webeing.net Agenzia Marketing

Leggera ma non troppo: la lettura ideale sotto l'ombrellone è quella sulle strategie digitali di Webeing.net!

Ascolta la versione audio!

Estate torrida, idee fresche! Per noi di Webeing.net è fondamentale avere un mindset orientato in Direzione Orizzonte, in cambiamento costante e sempre aperto alle novità.

Per arieggiare le nostre menti ci piace tenerci aggiornati su diversi argomenti, di regola centrati sull’innovazione nel nostro lavoro: dalla cultura d’impresa alle strategie aziendali, fino alle metodologie di lavoro agili e alle nuove tecnologie.

Pensando che anche tu potresti desiderare un po’ di frescura durante il solleone, abbiamo preparato un centrifugato di temi che magari non disseterà il corpo, ma sarà sicuramente benefico per la mente. Partiamo!

Indice degli argomenti

Cambiamento culturale in azienda. Parola chiave: innovazione

Innovazione-aziendaleL’economista austriaco Joseph Schumpeter nel 1934, in “Theory of economic development”, ha definito il concetto di innovazione come “la prima introduzione nel sistema economico e sociale di un nuovo prodotto, servizio, processo, mercato, fattore produttivo o modello organizzativo”.

Bello, sì! Ma come farlo? Il nostro suggerimento è partire da un assessment completo della cultura di impresa attuale, attraverso un’analisi approfondita per individuare i punti più deboli e introdurre di conseguenza nuovi servizi, prodotti o processi volti al cambiamento in ottica di miglioramento.

In Webeing.net sin dall’inizio abbiamo messo in pratica un approccio evoluto al lavoro, scegliendo metodologie agili che ogni giorno ci guidano in modo sostenibile verso il raggiungimento dei nostri risultati. Formiamo costantemente tutte le persone che lavorano con noi per cavalcare tutti insieme e in modo uniforme il cambiamento, attraverso programmi di crescita che hanno una ricaduta positiva sul nostro ecosistema lavorativo e sulla soddisfazione dei nostri clienti.

Far partire una rivoluzione culturale aziendale non è semplice. Il consiglio è quello di progettare un percorso strategico che parta dall’interno dell’azienda e la porti verso l’esterno, dando una spinta rapida verso una nuova visione e un nuovo futuro.

Prima di investire, pianifica il percorso strategico. Solo così potrai arrivare in Direzione Orizzonte in modo sostenibile

Strategie di Marketing SostenibiliSostenibilità: una parola forse sin troppo utilizzata e spesso tenuta in considerazione solo per le tematiche ambientali. Tuttavia sostenibilità vuol dire, in soldoni, la capacità di un progetto o di un’azione di impattare in modo positivo su una realtà. Questo deve avvenire senza consumarne in modo spropositato le risorse e, anzi, ponendo le basi perché l’impatto positivo possa propagarsi nel futuro senza richiedere troppi sforzi.

Come fare per sviluppare una strategia di marketing che sappia far cambiare il passo all’impresa in modo sostenibile? Innoviamo i processi! Proviamo a cambiare affidandoci a modalità nuove di analizzare il presente e pianificare il futuro. Evitiamo di navigare “a vista”, perdendo ogni volta troppo tempo e troppi soldi.

In Webeing.net, ad esempio, abbiamo sviluppato un nuovo framework che unisce pratiche di Design Thinking e competenze nell’analisi dei dati: si chiama Marketing Sprint e consente di pianificare e prototipare una strategia di marketing completa in sole 4 sessioni, senza chiedere ai nostri clienti un occhio della testa prima di investire. Approfondiscilo qui!

Rapidità, collaborazione, efficacia: porta il Design Thinking all'interno dei tuoi processi aziendali

Design ThinkingCome trasformare in modo innovativo le modalità di azione all’interno dell’azienda, soprattutto nelle fasi di pianificazione strategica?

Uno strumento che ci viene in soccorso è il Design Thinking, un insieme di metodi pratici che parte da un approccio creativo e collaborativo per arrivare a generare un risultato finale condiviso e ben progettato sin dall’inizio.

Favorendo la partecipazione di tutti gli attori in gioco, posizionando le loro idee e i loro bisogni al centro dell’intero processo, il Design Thinking permette di dividere il percorso di progettazione (di un servizio, di un prodotto, di una strategia di marketing, di un piano di comunicazione) in fasi, traendo da ognuna il massimo valore possibile da trasferire nello step successivo e, di conseguenza, nel prodotto finale.

Grazie al Design Thinking è possibile:

  • Analizzare i problemi in modo concreto, organizzando e mettendo a sistema tutte le informazioni di partenza
  • Far emergere in modo creativo idee e soluzioni
  • Rendere protagoniste le persone
  • Integrare in modo generativo e trasformativo i bisogni degli utenti e la necessità di innovazione
  • Innescare un confronto coinvolgente, partecipato e attivo
  • Mettere a terra le idee per poi valutarle, analizzarle, trasformarle, muoverle nel tempo e nello spazio
  • Convergere verso soluzioni chiare e condivise
  • Passare alle fasi di prototipazione, sviluppo e produzione avendo già visualizzato la mappa da seguire, abbattendo i rischi.
Per tutti questi motivi, il Design Thinking è diventato il nostro pane quotidiano nello sviluppo di strategie di marketing e di soluzioni digitali per l’innovazione.

Dati e creatività per una Brand Strategy di successo

Brand StrategyPartire dall’analisi dei dati è cruciale per sviluppare un progetto di brand strategy che definisca l’identità di marca e la renda solida, riconoscibile sul mercato. L’ingrediente magico? La creatività, per sfruttare i dati in modo inedito e innovativo, garantendo originalità e distinzione.

Essere riconoscibili significa possedere un’identità e una personalità ben definite, avere chiari i valori che veicoliamo al nostro pubblico di riferimento.

Dobbiamo sapere chi siamo noi e quali sono i nostri valori, quali bisogni hanno i nostri clienti e cosa fanno i nostri competitor. Dopodiché possiamo attivare una strategia che ci porterà alla conquista del mercato con un brand inattaccabile. Come progettarla? Mettendo insieme, in modo innovativo, i risultati di un’approfondita analisi dei dati e le migliori tecniche creative.

Per l’ascolto del mercato e l’emersione dei dati possiamo attivare numerosi software e tool che ci vengono in soccorso, come Also Asked e Answer the Public; per mettere insieme i dati e analizzarli in modo creativo, per dare vita alla strategia, consigliamo di utilizzare tecniche di Design Thinking come l’Empathy Map o il Brand Strategy Canvas.

Per l’analisi del comportamento dei nostri competitor sulla rete possiamo utilizzare SEMRush, Google Trends e Pinterest Trends. Infine possiamo progettare una brand identity riconoscibile e solida affiancando ai dati il nostro migliore guizzo creativo. E il gioco sarà fatto!

Cosa vuol dire essere agili? L'approccio di lavoro "lean" per attivare una solida strategia aziendale

Lavoro agileIl metodo agile è un approccio iterativo, sperimentale e incrementale alla gestione dei progetti che comprende un ampio insieme di pratiche. La sua filosofia si concentra sulla collaborazione, sulla flessibilità e sull’adattamento veloce alle continue mutazioni degli scenari di business.

Nel digital marketing il metodo agile si dimostra un sistema molto efficace proprio perché costantemente misurabile e perfezionabile; può essere utilizzato con successo nelle fasi di analisi, di pianificazione e di esecuzione delle strategie, proprio come facciamo ogni giorno in Webeing.net insieme ai nostri clienti.

Quali sono le principali caratteristiche del mindset agile? Eccole!

  • Collaborazione: il coinvolgimento attivo di tutte le parti interessate, come il team, i clienti e gli altri dipartimenti aziendali.
  • Flessibilità: la capacità di una strategia aziendale di adattarsi facilmente ai cambiamenti del mercato e ai bisogni dei clienti.
  • Interazioni e feedback continui: la logica di lavoro agile utilizza cicli di pianificazione e revisione brevi chiamati “sprint”. Il feedback dei clienti e degli stakeholder del progetto viene raccolto durante ogni iterazione per apportare miglioramenti.

L’adozione del metodo agile nella predisposizione delle strategie di marketing può offrire numerosi vantaggi alle aziende:

  • Maggiore adattabilità.
  • Migliore coinvolgimento dei clienti.
  • Maggiore produttività del team.

Agenzia strutturata, freelancer, temporary manager. Quale scegliere per andare spediti in Direzione Orizzonte?

Agenzia vs FreelancerUn mercato sempre più competitivo e in veloce trasformazione obbliga le aziende e gli imprenditori a dover stare costantemente al passo con i mutamenti; un processo che può essere accompagnato da diverse figure e partner di riferimento. Le principali sono:

  • l’agenzia di marketing strutturata;
  • il professionista o consulente freelance;
  • il temporary manager.

Ognuno di questi si distingue per criticità e vantaggi differenti. Vediamoli insieme.

Il freelancer

  • Vantaggi: ha una eccellente preparazione verticale nel suo settore.
  • Criticità: potrebbe avere bisogno di più tempo e a lui bisogna affiancare altre risorse, con il rischio di un risultato finale non troppo allineato e un aumento di tempi e costi.

Il Temporary Manager

  • Vantaggi: sa guardare lontano e impostare la rotta per raggiungere il traguardo.
  • Criticità: la sua visione alta potrebbe non incontrare le capacità del team operativo; il suo lavoro potrebbe richiedere ingenti risorse in termini di denaro con il rischio di non ottenere risultati finali allineati con la strategia iniziale.

L’agenzia di Marketing strutturata

  • Vantaggi: dallo studio della strategia alla realizzazione delle soluzioni, ogni azione è allineata e integrata, e l’intero team lavora allo stesso obiettivo.
  • Criticità: a seconda delle necessità aziendali, l’agenzia potrebbe costare di più di un professionista freelance.

Se in azienda manca la visione, affidiamoci a un manager, se abbiamo bisogno di operatività affidiamoci al freelancer, se abbiamo bisogno di entrambi forse la soluzione migliore è quella dell’agenzia di marketing strutturata.

Se fai servizio clienti affidati a un sistema di Customer Relationship Management: fidelizzerai il pubblico e aumenterai i profitti

CRM e servizio clientiAvere un pacchetto di centinaia o migliaia di contatti è inutile se non li trasformiamo in clienti e quindi in possibilità di profitto. In Webeing ogni giorno accompagniamo i nostri clienti in un percorso di gestione post-vendita sui canali digitali che può essere reso davvero molto più semplice e al contempo molto più efficace se gestito con sistemi di automazione dei processi come quelli di Customer Relationship Management.

I sistemi di CRM offrono funzionalità di automazione che semplificano e ottimizzano i processi del servizio clienti online. Questi strumenti consentono di gestire le richieste dei clienti in modo efficiente, dando l’opportunità di inserirli in un flusso di gestione che li accompagna dal post-vendita al ritorno verso il brand in un circolo virtuoso. Grazie a una serie di azioni automatizzate, come e-mail, messaggi e promemoria, il CRM aiuta l’azienda ad aumentare la produttività complessiva del servizio clienti.

Consigliamo di valutare attentamente tutte le caratteristiche e le differenze tra i più diffusi sistemi di CRM (ad esempio Active Campaign, Hubspot o Pipedrive) e per il singolo CRM i diversi pacchetti offerti, in base alle esigenze specifiche di business e alle priorità aziendali.

La scelta del CRM giusto, infatti, può contribuire a migliorare l’efficienza aziendale, la soddisfazione dei clienti e la crescita complessiva del brand. Come?

  • Costruendo una relazione di fiducia duratura
  • Risolvendo i problemi in modo tempestivo ed efficace
  • Superando le aspettative del cliente e ottenendo un vantaggio competitivo
  • Dando costanti feedback per il miglioramento
  • Aumentando la reputazione dell’azienda

Ancora qualche lettura in più...

Libri di marketingPer te alcuni freschissimi manuali che hanno aiutato noi di Webeing.net a cavalcare il cambiamento e a portare innovazione nel contesto aziendale e nell’approccio mentale con cui affrontiamo i nostri progetti di marketing digitale. Sicuramente ti saranno utili per approfondire alcune delle tematiche che abbiamo sviluppato qui sopra. Eccoli, tutti di recente pubblicazione.

"Audience Personas. Analizzare i micro-dati per definire e convertire il cliente potenziale”, lo ha scritto Massimo Giacchino quest’anno, e lo ha pubblicato con Design Marketing.

"Oltre il Design Thinking. Guida pratica per innovare attraverso i dati e la creatività” scritto da Federica Brancale ed edito da Hoepli nel 2021.

"Il branding agile e la formula della fiducia”, di Flavia Rubino, edito da Hoepli lo scorso febbraio.

A presto, nel frattempo non smettere di curiosare nel nostro sito!


Iscriviti alla nostra newsletter!

Registrati per avere tutti gli aggiornamenti e le novità sul Digital Marketing: ci vorrà meno di un minuto.

Condividi

Iscriviti alla nostra newsletter!

Traccia la giusta direzione verso il prossimo orizzonte:
ottieni risorse e approfondimenti, conosci in anticipo le novità in arrivo!